Abbildungen der Seite
PDF
EPUB
[ocr errors]

ta

scintillino dai siluriani vasi ; alcuni gagliardi per rallegrar le notturne ricreazioni d'Inverno del faticante colono, ed altri gustosi per raffrescar le ore d'Estate.

In tal gioiale stagione , mentre il sole vibra i più tepidi uniformi suoi raggi sul raddolcito giorno, deb ch'io percorra , o Dodington, i deliziosi verdi viali del tuo pianeggiante ameno soggiorno ove ha regno la semplice Natura; e dove ogni estesa vedu

scuopre in immenso prospetto le belle campagne di Dorset-shire (72), da lungi alpestri per beschi, d'appresso ricche per biade , ed altrove bianche per greggi. La magnificenza intanto del tuo sublime palazzo, di un'estrema vaghezza, ferma per incanto la vista. Nell'alternarsi di ciascun giorno nuovi abbellimenti s’inalzano, nuove colonne tornisconsi; e la fresca Primavera trova mai sempre da risvegliar piante novelle o da inverdir nuovi boschetti. Oh come il tutto abbonda del genio tuo! Delle Muse è questa la sede, ove esse, in pergolato secreto e in serpeggiante passeggio , intrecciano allori al virtuoso Young (73) ed a te. Qui sovente aggirandomi, e acceso da infrenabil desio degli applausi tuoi , anelo solingo un'aura animatrice , e conternplo il sempre aperto libro della Natura ; intento con fervido cuore ad apprenderne un canto per la morale. Qui, mentre m’involo lungo l'aprica spalliera, ove l'Autunno, immerso in purpurei frutti, spandesi al sole, ognor mi si offre alla mente il grato mio teina. Si offre la pesca lanuginosa , la lucida susina, la rossigna d'un odore di nettare, ed occul. to sotto l'ampia sua foglia il dolce fico. Qui anche la vite sporge i suoi arricciati viticci ; fa pompa degli appesi suoi grappoli che rosseggiano in faccia del mezzogiorno; e brama appena un aere più caldo. Turn we a moment Fancy's rapid Night To vigorous soils, and clines of fair extent; Where, by the potent sun elated high, The vineyard swells refulgent on the day; Spreads o'er the vale; or up the mountain climbs, Profuse; and drinks amid the sunny rocks, From cliff to cliff increas'd, the heighten’d blaze. Low bend the weighty boughs. The clusters clear Half through the foliage seen, or ardent flame, Or shine transparent, while perfection breathes White o'er the turgent film the living dew, As thus they brighten with exalted juice, Touch'd into llavour by the mingling ray: The rural youth and virgins o'er the field, Eacb fond for each to cull th'autumnal prime, Exulting rove, and speak the vintage nigh. Then comes the crushing swain: the country floats, And foams unbounded with the mashy flood; That by degrees fermented, and refin'd, Round the rais'd nations

pour

the
cup

of joy:
The claret sinooth, red as the lip we press
In sparkling fancy, while we drain the bowl;
The mellow-tasted burgundy; and quick,
As is the wit it gives, the gay champagne.

As up

Now by the cool declining year condens'd,
Descend the copious exhalations; check'd

the middle sky unseen they stole ;
And roll the doubling fogs around the hill.
No more tbe mountain, horrid , vast, sublime,
Who pours a sweep of rivers from his sides,
And high between contending kingdoms rears
The rocky long division, fills the view
With great variety; but in a night

pra

Volgiamo per poco il rapido volo dell'estro ai vigorosi terreni ed ai climi di vaga estensione , dove la vigna , alto cresciuta pel vigore del sole , luminosa rigonfia a fronte del giorno; si stende so

la valle, o lussureggiante s' inerpica per la collina ; e, tra le rupi al solatio , bee la di lui infuocata vampa, che riflette con forza da dirupo a dirupo. Le pesanti frondi piegansi al basso ; i nitidi grappoli, visti per metà tra i pampini, o vividi fiamineggiano o brillavo trasparenti; nel tempo che la bianca maturità inspira nutritiva rugiada sulla rilevata membrana. Mentre essi in tal modo fanno bella comparsa per l'umor ridondante cangiato in un sapore gustoso dal misto raggio solare, i giovani pastori e le pastorelle, smaniosi di scegliere gli ani pell'altre le autunnali primizie, van tutti contenti qua e là per il campo e parlano della vicina vendeminia. Po

il pestatore delle uve; la contrada è fluttuante, e immensamente spumeggia pel confuso liquido che, a grado a grado fermentandosi e depurandosi , colma d'intorno il nappo del brio alle avvivate nazioni : spumeggia pel delicato chiaretto, vermiglio al par delle labbra , che all'accesa fantasia par di comprimere in atto che vuotiamo il bicchiere; e spumeggia per il Borgogna di un gusto perfetto, e per lo Sciampagna gaio e vivace al par dello spirito che infonde.

Omai l'esalazioni , addensate per la fresca stagion che finisce, cadono in copia, represse, men-, tre occulte involansi a mezzo del cielo, ed avvolgono intorno dei monti raddoppiate nebbie. L'alta montagna, orribile e vasta , che da' suoi fianchi ro. vescia rapidi fiumi, ed erge sublime tra gli emuli regni il lungo sassoso confine (74), or più non pascola l'occhio con maestosa varietà ; ma in una not

scia ne segue

of gathering vapoar, from the baffled sense
Sinks dark and dreary. Thence expanding far,
The huge dusk, gradual, swallows up the plain :
Vanish the woods; the dir-seen river seems
Sullen, and slow, to roll the misty wave.
E'en in the height of noon opprest, the sun
Sbeds weak, and blunt , his wide-refracted ray;
Whepce glaring oft, with many a broadened orb,
He frights the nations. Indistinct on earth,
Seen through the turbid air, beyond the life
Ohjects appear; and, wilder'd, o'er the waste,
The shepherd stalks gigantic. Till at last
Wreath'd duo around, in deeper circles still
Successive closing, sits the general fog
Unbounded o'er the world; and, mingling thick,
A formless

gray

confusion covers all.
As when of old (so sung the HEBREW BARD)
Light, uncollected, through the chaos urg'd
Its infant way; nor Order yet

had drawn
His lovely train from out the dubious gloom.

- These roving mists, that constant now begin
To smoke along the hilly country, these,
With weighty rains, and melted Alpine spows,
The mountain-cisterns fill, those ample stores
Of water, scoop'd among the hollow rocks;
Whence gush the streams, the ceaseless fountains play,
And their unfailing wealth the rivers draw.
Some sages say, that, where the numerous wave
For ever lashes the resounding shore,
Drill'd through the sandy stratum, every way,
The waters with the sandy stratum rise;
Amid whose angles infinitely strain'd,
They joyful leave their jaggy salts behind,
And clear and sweeten, as they soak along.

te di ammassati vapori, spaventevole e fosca, dal deluso sguardo sparisce. Di là, l'immenso orrore, lungi spandendosi, sommerge a poco a poco il piano, sfuggono le selve ; ed il fiume, che adom brato si scorge, sembra che avvolga lento e mesto le acque nebbiose. Vibra fievoli e smorti i riflessi ampii suoi rai il sole offuscatosi nel pieno meriggio; d'onde, talor fiammeggiando, spaventa i popoli con orbite moltiplici e dilatate (75). Gl'indistinti oggetti, visti pel torbido etere, compariscono in terra più grandi dell'esser loro ; e sbigottito il pastore sembra che gigante passeggi per il deserto ; sinchè finalmente la nebbia , tetra ruotandosi intorno, con stringersi in cerchi più cupi che ognor si succedono, universale infinita si posa sul mondo ; e, mentre si mischia e si addensa , una bigia tinta , confusa ed informe , vela ogni oggetto. Come allorchè anticamente riunita la luce ( così cantò l'ebreo Profeta ) inoltrava gl'infantili suoi passi a traverso del Caos; nè avea l'ordin peranco tratto fuori dall'incerto buio l'amabile suo corteggio (76).

Queste vaganti nebbie, che incominciano adesso a fumar di continuo pelle montuose contrade ; queste , con le gravi piogge e con le sciolte nevi delle Alpi , riempiono le cisterne dei monti, quegl’ immensi tesori di acqua scavati tra i concavi scogli; d'onde scaturiscono i rivi, scherzose le fonti sgorgan perenni, e d'onde traggono i fiumi la loro immancabil ricchezza. Alcuni filosofi son di parere che, dove i replicati flutti del mare colpiscono senza riposo il lido mugghiante , penetrando ovunque per Jo strato di arena , s' inalzino le acque con lo strato arenoso; fra i di cui angoli continuamente filtrando, lascino indietro contente gli acuti lor sali; e, nell'avanzarsi, chiare divengano e dolci. Che

« ZurückWeiter »