Abbildungen der Seite
PDF
EPUB

volgesi a un tratto verso del cielo, ove il gentil pianeta di Venere, placidamente guidando le sacre ad Amor tacite ore, brilla co' più limpidi rai; e dal natio sno talamo, quando il di chiaro tramonta finchè. rinasce, regna qual lampade la più bella di votte senza rivale.

Nel tempo che inebrio cosi di gioia e d'incanto la vista col treniulo scintillar delle stelle, passeggieri lampi attraversano il cielo, o strisciav veloci per l'orizzonte iv logge mirabili, reputate portenti dalla bisbigliante trepida plebe. Jo mezzo a globi raggianti, che avvivano più che abbelliscano il firmamento e, quali altrettanti Soli, infondono ad altri mondi la vita , ve'la cometa! che, tornando con rapido corso dalla spaventevole immensità dello spazio, si scaglia verso del sole. E, mentre coll'orribil sua coda , protratta su i cieli , s'immerge sotto la terra che la nasconde, le nazioni colpevoli son dal terror sopraffatte. Non curando però tali superstiziosi timori, che in vasano l'ostinata servil turba del volgo som messa a una misteriosa credenza e ad un cieco stupore, gl'illuminati ben pochi, di cui la filosofia eleya le menti quasi divine, salutano la maestosa straniera. Provano essi un nohil sovrumano piacere; gioiscono delle lor forze, di quel mirabil poter del pensiero che, sublimandosi, tiene in non cale quest'opaco punto terrestre, ed il cielo tutto misura. Vedono intanto che il luminoso prodigio, fedele al tempo prescritto, torna dal remoto suo corso a comparir di bel nuovo per i vuoti deserti dell'aria, cinto da un terror di mera apparenza, ma dolcemente propenso ad eseguire il volere dell' Amure Supremo che il tutto governa; o per rove. sciar sulle moltiplici sfere, tra le quali 'serpeggia nella lunga sua ellisse, dal treno imponente dei suoi

To lend new fuel to declining suns,
To light up worlds, and feed th' eternal fire.

With thee, serene PHILOSOPHY, with thee,
And thy bright garland, let me crown iny song!
Effusive source of evidence, and trath!
A lustre shedding o'er th’ennobled mind,
Stronger than summer-noon; and

pure

as that,
Whose mild vibrations soothe the parted soul,
New to the dawning of celestial day,
Hence through her nourish'd powers, enlarg'd by thee,
She springs aloft, with elevated pride,
Above the tangling mass of low desires,
That bind the fluttering crowd; and angel-wing'd,
The heights of science and of virtue gaios,
Where all is calm and clear; with Nature round,
Or in the starry regions, or th’abyss,
To Reason's, and to Fancy's eye display'd:
The first up-tracing, from the dreary void,
The chain of causes and effects, to Him,
The world-producing ESSENCE! who alone
Possesses being; while the last receives
The whole magnificence of heaven and earth,
And every beauty, delicate or bold,
Obvious or more remote, with livelier sense,
Diffusive painted on the rapid mind.

Tutor'd by thee, bence POETRY exalts
Her voice to ages; and informs the page
With music, image, sentiment, and thought,
Never to die! the treasure of mankind!
Their highest honour , and their truest joy!

Without thee, what were anenlighten'd Man?
A savage roaming through the woods and wilds,
In quest of prey; and with th'unfashion'd fur
Rough clad; devoid of every finer art,

vapori un'umidità che le ravvivi; o per somministrare un combustibil novello ai soli pressochè estinti, e dar nutrimento all'eterno fuoco (62).

Con te, alnia Filosofia, cou te e col tuo l'ulgido serto deh coronare io possa il canto mio. Ob fonte perenne di evidenza e di verità! Tu sul nobilitato spirito spandi una luce più vigorosa dell’estivo meriggio, e limpida al pari di quella, i cui placidi rai vezzeggiano l'anima sprigionata e puova all'aurora del celeste giorno. Essa per la tua mercè, tra le sue coltivate potenze da te rese maggiori , si erge con dignitosa alterezza sull'ammassu intralciato dei bassi desiri che tengono avvinta la versatil plebaglia; e, iinpennando angelici vanni, giunge all' apice della scienza e della virtù, ove il tutto è calma e chiarezza. Al lato della Natura, o nella regione degli astri, o dentro gli abissi, ogni esser d'intorno palesasi all'occhio della ragione e della fantasia. La prima s'innalza ad investigar dall'orrido vacuo la concatenazione delle cause e degli effetti fino a QUELLO, che è l'Ente animatore del mondo e che è unico a posseder l’Esistenza ; mentre la seconda s'investe di tutta quanta la magnificenza del cielo e della terra, e di ogni bellezza delicata o robusta, più prossima o più remota, e con più vivo senso la dipinge per ampio tratto sulla rapida mente.

Quindi la Poesia, sostenuta da te, fa udire il suo canto alle future età; e, colla musica, coll'immagini, co' sentimenti e co' pensieri, dà vita ad un foglio che non muore giammai ; il tesoro dell'uman genere, il fregio il più nobile ed il più vero diletto.

Che sarebbe l'uom senza te, senza i tuoi lumi? sarebbe un selvaggio errante per boschi e per rupi in cerca di preda e rozzamente d’informi pelli coperto, privo d'ogni arte più bella e di eleganza nel vi

And elegance of life. Nor happiness
Domestic, mix'd of tenderness and care,
Nor moral excellence, por social bliss,
Nor guardian law were bis; nor various skill
To turn the furrow, or to guide the tool
Mechanic; nor the beaven-conducted prow
Of navigation bold, that fearless braves
The burning line or dares the wintry pole,
Mother severe of infinite delights!
Notbing , save rapine, indolence, and guile,
And woes on woes, a still-revolving train!
Whose horrid circle bad made human life
Than non-existence worse: but, taught by thee,
Ours are the plans of policy, and peace;
To live like brothers, and conjunctive all
Embellish life. While thus laborious crowds
Ply the tough oar, Philosophy directs
The ruling belm; or like the liberal breath
Of potent Heaven, invisible, the sail
Swells out, and bears th’inferior world along.

Nor to this evanescent speck of earth,
Poorly confin'd, the radiant tracts on high
A re her exalted range; intent to gaze
Creation through: and, from that full complex
Of never-ending wonders, to conceive
of the SOLE BEING right, who spoke the word,
And Nature mor'd coinplete. With inward view,
Thence on th’ideal kingdom swift she turns
Her eye; and instant, at her powerful glance,
Th’obedient phantoms vanish or appear;
Compound, divide, and into order shift,
Each to his rank, from plain perception up
To the fair forms of Fancy's fleeting train:
To reason then , deducing truth from truth;
And notion quite abstract; where first begins

vere. Non goderebbe il felice domestico stato misto di affetti e di cure amorose, nè la sublime morale, nè i vantaggi di società, né le leggi lor tutelari. Ignaro sarebbe dell'arte diversa di solcare il terreno o di maneggiare i varii istrumenti meccanici ; nè a. vrebbe la nave che ardita veleggia guidata dal cieJo, ed intrepida sfida l'ardente Equatore o si cimenta al gelido polo. Senza di te, madre severa d'infiniti piaceri! non sariavi che rapina, indolenza ed inganno, infortunii con infurtunii in treno ognor rinascente! di cui l'alternativa terribile ridotto avrebbe la vita dell'uomo anche peggiore del nalla. Ma, istruiti da te, nostri sono i sistemi della politica e della pace; il vivere al par che fratelli, e quanto concorre ad abbellir l'esistenza. Così, mentre affannosa travaglia sul duro remo la ciurma, è la Filosofia che dirige del timon l'andamento; o che invisibile, qual'aura propizia del Cielo possente , gonfiar fa le vele, e franca trasporta del mondo inferiore le merci.

Non limitata semplicemente a questo frivolo punto terrestre, formano il nobil suo campo gli spazii raggianti dell'aria; dedita in seno di quelli a vagheggiare il creato; e da quel pieno complesso di meraviglie, che non han fine giammai, a concepire l'Essere unico e vero, che pronunziò una sola parola, persezionò l'universo e gli diè movimento. Di colassù, riconcentrandosi , volge ratto lo sguardo al regno delle idee; e, all'energico suo batter di ciglio , svaniscono in solla o affacciansi obbedienti i fantasmi, si uniscono, dividopsi e cangiano di ordine, ognuno per la lor classe , dalla semplice percezione fino ai quadri brillanti e fugaci del corteggio di fantasia. Col ragionamento dipoi va deducendo verità da verità, ed onninamente astratte nozioni;

« ZurückWeiter »