Abbildungen der Seite
PDF
EPUB

per

[ocr errors]

lo spavento. Mille e mille sospetti stranamente ideati, mille frenetiche larve di odiosi rivali, che al fianco stan di colei per cui di passione si struga ge, lo divorano con accanito, inartoro e con rabbia che lo consuma. Invano i rimproveri offrono a lui debole aita , dandogli alquanto calma non vera un orgoglio fallace, ed un risoluto, ma non sicuro, distacco. Gli offre in folla di nuovo la fantasia nel combattuto pensiero le bellezze dell'idolo i primi vézzi che avvinsergli il cuore, ed ogni ar. tifizio di un annor lusinghiero. Ad un tratto la, fiera tempesta gl'ingombra altra volta la mente, gli accende i nervi ed infuria per le sue vene, mentre un dubbio penoso gli astrae l'alma trafitta; giacchè ancor la trista certezza de'suoi timori lieve saria in paragon di quanto egli soffre. Così un servido giovine, cbe Amor conduce con arte ne'suoi spinosi deserti per ingannevoli floride tracce, o mena la vita in un sebrile delirio o in un ambascia crudele ; estinta ogni più nobile idea , e tutti andando in ruvina i suoi preziosi momenti.

Felici però e i più felici della lor classe coloro che amore congiunse sotto più favorevoli stelle, e che i loro apimi, esistenze e fortune ad un solo destino dirigono. V vincolo troppo severo delle leggi degli uomini, spesso antipatiche ed estranee allo spirito, non è quel che tien ferma la pace loro, ma è l'armonia inedesima che uniforme rende all'arnore ogni di loro passione; e dove l'amista spiega ogni più dolce potere, stima perfetta avvivata da inesprimibili brame, e simpatia di cuore. Il pensiero col pensier si uniforma, ed il voler previene il volere con illimitata fiducia ; poichè non, v'ha che l'amore capace a contraccarnbiare l'amore, rendere la felicità permanente.

ed a

Let him, ungenerous, who, alone intent To bless himself, from sordid parents buys The loathing virgin, in eternal care, Well-merited, consume his nights and days; Let barbaroas nations, whose inhuman love Is wild desire, fierce as the suns they feel; Let Eastern tyrants, from the light of Heaven Seclude their bosom slaves, meanly possess'd Of a mere lifeless, violated form: While those whom love cements in holy faith, And equal transport, free as Nature live, Disdaining fear. What is the world to them? Its

pomp, its pleasure, and its nonsense all ? Who in each other clasp whatever fair High fancy forms, and lavish hearts can wish; Something than beauty dearer, should they look Or on the mind, or mind-illumin'd face; 'Truth, goodness, bonour, harmony, and love, The richest bounty of indulgent HEAVEN. Meantime a smiling offspring rises round, And mingles both their graces. By degrees, The human blossom blows; and every day,

rolls along, shows some new charm, The father's lustre, and the mother's bloom. Then infant reason grows apace, and calls For the kind hand of an assiduous care.

Delightful task! to rear the tender thought, To teach the young idea how to shoot, To pour

the fresh instruction o'er the mind, To breathe th' enlivening spirit, and to fix The generous purpose in the glowing breast. Oh speak the joy! ye, whom the sudden tear Surprises often, while you look around, And nothing strikes your eye but sights of bliss, All various Nature pressing on the heart :

Soft as

Il vile, colui che, solo dedito ad appagare se stesso, compra da genitori venali una donzella che lo detesta , passi i giorni e le notti in eterno ben meritato cordoglio. I popoli barbári , il di cui affetto brutale non è che material cupidigia , sian pure sfrenati coine il sole che soffrono. Involino gli orientali tiranni alla luce del cielo le schiave lor savorite, godute vilmente e di mera beltà contaminata e senz'anima; poichè quelli, che amore consolida in una fe sacrosanta e in un eguale trasporto, vivono senza timore liberi al pari della Natura. Il mondo, il suo fasto, il suo brio ed ogni sua frivolezza cosa è per essi, dei quali uno abbraccia nell' altro tutto ciò che una mente elevata concepisce di bello e quanto può sospirarsi da un cuor generoso ? Per essi è un so che ancor di più caro della bellezza se nello spirito o nel volto, onde lo spirto rifulge, ravvisar ponno sincerità, bontà, onor, concordia ed amore, dono il più nobile del Cielo cortese. Intanto sorge d'intorno prole festosa e le grazie riunisce di entrambi. A grado a grado l'uman germe sviluppasi; ed ogni dì, mentre placido scorre, fa comparire qualche nuova attrattiva, la dignità paterna ed i materni vezzi. L'intelletto puerile presto poi cresce, e chiede l’aita benefica di un assidua cultura.

Ol qual piacevole incarico!l'educare il nascente pensiero, l'insegnar come si regoli la giovine idea, l'infonder nell'animo i primi precetti , l'insivuar genio vivace, e l'imprimer nel fervido petto nobili sensi. Deh! voi ditene il vostro contento, voi cui sorprende sovente pianto improvviso quando rimirate all'intorno, nè vi colpiscon la vista che lieti prospetti; ed il cuor vi commuove ogni varia affezione della natura, mediocrità elegante, tripudio,

An elegant sufficiency, content,
Retirement, rural quiet, friendship, books,
Ease and alternate labour, useful life,
Progressive virtue and approving HEAVEN.

These are the matchless joys of virtuous lóve;
And thus their moments fly. The Seasons thus,
As ceaseless round a jarring world they roll,
Still find them happy; and consenting SPRING
Sheds her own rosy garland on their heads:
Till evening comes at last, serene and mild;
When, after the long vernal day of life,
Enamour'd more, as more remeinbrance swells
With many a proof of recollected love,
Together down they sink in social sleep;
Together freed, their gentle spirits fly
To scenes where love and bliss immortal reign.

ritiro, calma campestre; amicizia, libri, riposo e fatica a vicenda, una vita intenta a giovare , non interrotta virtù ed approvazione del Cielo.

Queste sono le incomparabili delizie dei virtuosi amanti, e così fuggono i loro momenti. Così le Stagioni , mentre indefesse aggiransi intorno ad un mondo discorde, gli ritrovano sempre felici ; e di buon grado. La Primavera pone loro sul capo il proprio suo serto di rose; sin che finalmente giange la sera pura e soave; quando, dopo il lungo florido corso di vita , innamorati viepiù quanto più la memoria si accresce delle molte riprove di un affetto costante, si abbandonano insieme ad un amico ri. poso. Insiem sprigionate le loro bell'anime ergono il volo alle celesti ssere, ove regnano eterni felicità ed amore.

« ZurückWeiter »