La Repubblica di Eugenio Scalfari: un direttore illuminista che voleva cambiare l'Italia

Cover
Gingko edizioni, 2019 - 391 Seiten
0 Rezensionen
Rezensionen werden nicht überprüft, Google sucht jedoch gezielt nach gefälschten Inhalten und entfernt diese
"Che Eugenio Scalfari, collaboratore del “Mondo” di Mario Pannunzio, fondatore insieme al gruppo del “Mondo” del partito Radicale e poi vicesegretario nazionale dal 1958 al 1963, collaboratore del “Sole 24 Ore”, redattore dell’“Europeo” di Arrigo Benedetti, fondatore insieme a Benedetti dell’“Espresso”, settimanale che in seguito dirigerà dal 1963 al 1968, deputato al Parlamento nelle liste del partito Socialista dal 1968 al 1972, consigliere delegato della società editrice “L’Espresso”, ideatore e fondatore, nel 1976, del quotidiano “la Repubblica”, direttore dello stesso per più di vent’anni, consigliere d’amministrazione dal 1988 al 1994, cavaliere di Gran Croce per volere del Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, Cavaliere della Legion d’Onore, romanziere, saggista, sia stato per tutta la vita un autentico e coraggioso combattente non v’è sorta di dubbio; la cosa che invece stupisce è che, oggi, a ben novantacinque anni (è nato a Civitavecchia nel 1924, il 6 aprile), Scalfari appaia sconfortato, amareggiato, in perenne lotta con una malinconia esistenziale"--From publisher's website.

Was andere dazu sagen - Rezension schreiben

Es wurden keine Rezensionen gefunden.

Bibliografische Informationen